January 16, 2018

Please reload

Post Recenti

Frigo pulito e senza batteri in 5 semplici mosse

December 12, 2017

1/7
Please reload

Post in primo piano

Pulizia BIO per la vostra cucina

January 30, 2018

 

La cucina è l’ambiente in cui si trascorre gran parte della propria attività quotidiana in casa, ed è anche il contenitore di tutti gli alimenti destinati alla consumazione.

Per questo non solo è importante scegliere arredi che siano realizzati con materiali naturali, con verniciatura ad acqua e a bassa emissione di formaldeide, ma è fondamentale pulire mobili ed elettrodomestici con sostanze atossiche e non nocive.

Scegliere una pulizia bio comporta dunque un doppio vantaggio: consente di curare e nutrire un materiale vivo come il legno e riduce il rischio di esposizione a sostanze dannose per la salute.

 

Ecco alcuni suggerimenti semplici per ottenere ottimi risultati.

 

1. Scegliete solo panni morbidi e non abrasivi, così da evitare di rigare le superfici. Sono consigliabili panni in micorfibra o pelle di daino, che torneranno come nuovi se lavati accuratamente con acqua tiepida e sapone di Marsiglia.

 

2. Inumidite con acqua tiepida il panno in microfibra, ma non lasciatelo troppo bagnato. Pulite nel senso delle venature, in modo da togliere più efficacemente lo sporco dai pori.  Asciugate con cura alla fine della pulizia.

 

3. Non utilizzate prodotti a base di cera o siliconi, perché la loro applicazione potrebbe formare degli aloni di diversa lucidità.

 

4. Per donare lucentezza ed esaltare le venature del legno, create una miscela composta da 1/4 di aceto di vino bianco o di mele (che ha un odore più delicato) e 3/4 di olio di oliva di (in alternativa può andare bene anche olio di semi di lino). Poi passatela sulla superficie con un panno morbido.

 

5.Per ravvivare il legno e nutrirlo anche mentre pulite, potete utilizzare una soluzione composta da 3/4 di acqua tiepida e 1/4 di sapone di Marsiglia in scaglie, cui aggiungere il succo di mezzo limone e qualche goccia di olio di oliva.

 

6. Per pulire il forno mettete in un pentolino, completamente in metallo, una miscela composta da acqua, aceto, un pizzico di bicarbonato, il succo di un limone e lo stesso limone tagliato a pezzetti. Accendete il forno a una temperatura di almeno 200° e lasciate il pentolino lì fino a quando la miscela sarà quasi del tutto evaporata. Aprite il forno, fatelo raffreddare e poi ripulite con un panno in microfibra imbevuto della miscela rimasta.

 

7. Per pulire il frigorifero e la cappa potete utilizzare un panno morbido, meglio se in microfibra, imbevuto in una soluzione di acqua e aceto.

 

8. Se invece trovate nei vostri mobili in legno dei segni lasciati da un pennarello potete passare un panno imbevuto in acqua e sale, se avete a che fare con delle superfici chiare, oppure utilizzare due cucchiai di bicarbonato miscelati al succo di limone. In questo caso, passate la miscela sulla macchia e lasciate agire per trenta minuti prima di sciacquare con acqua corrente.

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Ricerca per tags
Please reload

Archivio
  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Pinterest Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Trip Advisor Social Icon